bann datagest17 gen19 728 90

Chi è Roberto Gentile

rgentile-bn.jpg

R.GENTILE SCRIVE SU NETWORK NEWS

bann m e partners dic2018 160 124

CHI VA E CHI VIENE

IL NETWORK DEL MESE

L’AGENZIA DEL MESE

caraffini-luca.jpggeo_travel_network_solo.jpgNetwork News pone tre domande a Luca Caraffini, 46 anni, sposato con 3 figli, milanese di nascita, residente a Borgo Virgilio (MN), a 1km dall’ufficio (casa e bottega). Oggi CEO di Geo Travel Network, ma nel 2005 fondatore e anima di Bravo Net. Uno che di norma non le manda a dire.

DomandaL’aveva previsto nel 2010 e ci ha preso: “Entro i prossimi 5 anni l’80/90% del mercato dei viaggi sarà controllato da 4 o 5 poli di grandi dimensioni”. Cosa succederà nei prossimi 5? Risposta - Nel 2020 i “super network” saranno sempre quei 3 o 4 in totale. Sotto ci sarà tabula rasa. Le agenzie indipendenti saranno sempre meno, come i t.o. senza “anema e core”, quindi avremo meno prodotto. Ci sarà una corsa tecnologica da parte di tutti e male non farà.  D - Geo è uscita da AINeT e la cosa ha fatto rumore: cosa è successo? R - La FTO che nasce da Federviaggio si tira dietro parcheggi, GDS e piccoli t.o. che Geo manco contrattualizza. Si svilisce il dialogo con la distribuzione, che prima era centrale come progetto. È stata una scelta triste, ma obbligata, dopo quasi 10 anni ai vertici di AINeT, averla quasi fondata e tenuta in piedi - in tempi bui - prima del rilancio del 2010. D - Dal 2012 è al vertice di Geo: ci elenchi tre motivi per i quali Alpitour e Costa, Suoi azionisti, dovrebbero essere soddisfatti dei Suoi tre anni di gestione. R - Primo, siamo riusciti - in anni difficili - a incrementare gli utili di bilancio di Geo e a far crescere Alpitour e Costa ben oltre la media, sul trade. Secondo, siamo diventati il loro secondo network, per peso, e chissà se non diventeremo il primo per uno dei due azionisti. Terzo, abbiamo portato clienti e fatturato nuovo; abbiamo ancora volumi importanti che possiamo indirizzare su Alpitour e Costa senza sottrarlo ad altri t.o. partner.